martedì 18 agosto 2009

Effetti Delle Radiazioni Per Elettromagnetismo: Wireless, Cellulari e altri

C'è qualcosa di più importante di cui nessuno parla.

L'articolo sottostante è solo un piccolo esempio dei fastidi recati a molte persone dal Wireless.
Molto preoccupante invece è il consueto silenzio da parte degli organi informativi specie in Italia sull'argomento. Recentemente in Germania e in qualche altro paese si stanno portando avanti degli studi mirati sull'argomento. E finora ciò che è emerso, riguardo agli effetti causati dall'esposizione ad elettromagnetismo, non è rassicurante. Da noi, non soltanto non viene nemmeno menzionato l'argomento. Ma non vengono neanche effettuati studi in merito a tutela della salute collettiva.
Per tanto se vogliamo sapere cosa stiamo rischiando e quali pericoli corre la nostra salute e quella dei nostri cari, le informazioni dobbiamo cercale da soli. Del resto non possiamo tutelare il nostro bene più caro, la nostra salute, senza la dovuta consapevolezza di ciò che ci circonda.
Sotto l'articolo tratto dal blog del tgcom, troverete un file da scaricare in pdf con la rispettiva descrizione inerente a ciò che contiene: "Effetti biologici: revisione scientifica".


Che negli ultimi anni i casi di allergie stessero aumentando lo avevamo capito dal tam tam mediatico in fatto di pollini, polveri ed alimenti. Ma lo strano caso di un uomo allergico al wireless ha comunque destato grande stupore.
Steve Miller, un dj inglese, è infatti allergico al WiFi ed ogni volta che si trova vicino ad una connessione Internet wireless ha la nausea, giramenti di testa e si sente disorientato.
L’uomo è incapace di viaggiare in treno, soggiornare negli hotel o semplicemente passeggiare per le strade molto abitate a causa della proliferazione delle connessioni senza fili. In un’intervista al quotidiano britannico The Sun l’uomo ha espresso un grosso disagio per la sua attuale condizione: “Mi sento come un esule sul mio stesso pianeta”.
Un problema non da poco di questi tempi per Miller.
“Ormai e’ impossibile trovare un posto senza la connessione wireless”, ha aggiunto.
Il dj anglosassone soffre di Ipersensibilità Elettromagnetica, un disturbo presente nel 2 per cento della popolazione. E’ particolarmente influenzato dall’eccessivo elettrosmog che le onde magnetiche delle connessioni senza fili producono.
“Appena vado da qualche parte sento subito la presenza del WiFi e devo andarmene”, ha detto Miller, che ha dovuto cancellare numerosi concerti all’estero per la presenza di connessioni senza fili negli alberghi e negli areoporti.
“Non posso passeggiare tranquillamente per strada, e per una birra devo viaggiare 5 km per raggiungere l’unico pub che non ha il WiFi”, ha raccontato.
Unica isola felice per Miller è la propria casa, una residenza nella Cornovaglia con mura di granito spesse 45 centimetri.

Fonte: http://superblog.tgcom.it


Effetti biologici: revisione scientifica

Esponiamo in questa sezione la revisione scientifica sulla sindrome da elettrosensibilità a campi elettromagnetici del prof. Angelo Gino Levis, vicepresidente dell'Associazione A.P.P.L.E., estratto da "Effetti Biologici e sanitari a breve e lungo termine delle radiofrequenze e delle microonde"

E' in corso una rivalutazione della letteratura scientifica anche alla luce di lavori pubblicati recentemente.


Clicca normalmente sul link per leggerlo. Se invece lo vuoi scaricare, premi: Tasto destro del mouse e salva con nome o salva destinazione con nome.

Scarica Il File In PDF

Nessun commento:

Follow us on Facebook