venerdì 21 agosto 2009

Marte grande come la Luna ad agosto? Falso!

Circola un messaggio che annuncia un “avvenimento epocale da non perdere”.
Ci saranno “due lune nel cielo” il 27 agosto prossimo, a mezzanotte e mezza:
“il pianeta Marte sarà il più luminoso nel cielo stellato” e “sarà grande quanto la luna piena”.
L’evento andrebbe visto perché si ripeterebbe soltanto nel 2287.






Ecco un esempio di testo dell’appello, che circola in francese con preambolo italiano:

DEUX LUNES DANS LE CIEL

DATE A RETENIR : 27 Août 2009
DEUX LUNES DANS LE CIEL
Le 27 aout prochain, à minuit 30 minutes, regardez dans le ciel.
La planète Mars sera la plus brillante dans le ciel étoilé.
Elle sera aussi grosse que la pleine lune, bien que Mars soit à 34,65
millions de Miles de la Terre. Soyez donc certains de ne pas manquer cet
événement …
Cela nous apparaîtra, à l’oeil nu, comme si la Terre possédait 2 Lunes !!!…
La prochaine fois que cet événement se reproduira sera en l’année 2287!

Partagez cette information avec tous vos amis car PERSONNE en vie
aujourd’hui ne pourra voir cela une seconde fois …


L’appello è irrimediabilmente fasullo. Si tratta di una versione riconfezionata e aggiornata di una storia che gira almeno dal 2003 e che era in gran parte sbagliata già all’epoca. Non ci sarà nessun appuntamento celeste particolare il 27 agosto prossimo e Marte non sembrerà affatto grande come la Luna. La foto qui sopra mostra un occultamento reale (Marte e Luna visivamente vicini nel cielo) che permette di confrontare le dimensioni apparenti dei due corpi celesti.

Il 27 agosto 2003 (non 2009) l’orbita di Marte portò effettivamente il pianeta rosso alla massima vicinanza alla Terra degli ultimi 60.000 anni, ma rimase comunque a 56 milioni di chilometri (rispetto ai 400.000 circa della Luna, per avere un termine di paragone). In quell’occasione, sei anni fa, era effettivamente più grande e luminoso della media, ma soltanto se visto in un telescopio, ma non era assolutamente confrontabile con la Luna piena.

Inoltre Marte si trova a distanze paragonabili ogni 15-17 anni circa: quello del 2003 fu semplicemente un avvicinamento massimo. Infine, la data del 2287 c’entra soltanto nel senso che in quell’anno Marte sarà ancora più vicino di quanto lo sia stato nel 2003.

L’equivoco sulle dimensioni paragonabili a quelle della Luna nasce dal passaparola distorto tipico delle catene di Sant’Antonio: la notizia astronomica originale diceva che Marte sarebbe stato grande come lo è la Luna piena ad occhio nudo se visto attraverso un telescopio da 75 ingrandimenti. La precisazione del telescopio s’è persa per strada.

Si tratta comunque di avvicinamenti normali e per nulla pericolosi: di interesse per gli astronomi, che colgono l’occasione per osservazioni più dettagliate, ma di nessuna conseguenza pratica per la vita di tutti i giorni.

Fonte: http://attivissimo.blogspot.com
Fonte: Snopes.com
Fonte: Urbanlegends.com


Una strana catena di Sant'Antonio sta circolando sulla rete,
consiglia di guardare il cielo il 27 di agosto, a mezzanotte e 30 minuti, si dovrebbe vedere Marte grande quanto la Luna.

Si tratta ovviamente di una sciocchezza, il miglior momento per osservare Marte in questo 2009 sarà in inverno inoltrato…
ed a occhio nudo apparirà sempre come un astro a causa della sua grande distanza dalla Terra.
Solo con l'aiuto di un telescopio potremo distinguere il disco del pianeta rosso.

Se vuoi comunque provare a cercare Marte nel cielo di queste notti non basta aspettare la mezzanotte, poco prima dell'alba ad EST si vedrà brillare della sua inconfondibile luce rossa-arancione, seguito a poca distanza dalla brillantissima Venere.

Ecco come si presenta il cielo in queste mattine, intorno alle ore 5,45.

Nessun commento:

Follow us on Facebook