venerdì 14 agosto 2009

Un Asteroide Grande Quanto La Terra Impatta Su Giove

La notizia è del 21/7/2009

Ho aspettato un pò prima di pubblicarla per avere qualche immagine e qualche dettaglio in più a disposizione.

La scoperta di un astronomo australiano, la Nasa conferma l'impatto


SIDNEY
Un astronomo dilettante australiano di un villaggio a nord di Canberra ha fatto una rara scoperta due notti fa, che ha elettrizzato gli scienziati della Nasa. Il programmatore di computer Anthony Wesley, di 44 anni, ha catturato con il suo telescopio da 37 cm montato in giardino immagini della zona di impatto di una massiccia cometa o asteroide, di dimensioni simili alla Terra, entrato in collisione con il pianeta Giove.

«Mi ci è voluto del tempo per rendermi conto che una macchia scura che ruotava nelle nubi di Giove era in realtà l’impatto di una collisione... la prima ad essere vista dagli astronomi da quando la cometa Shoemaker-Levy 9 entrò in collisione esattamente 15 anni fa, fra il 16 e il 22 luglio del 1994», scrive Wesley sul suo sito web. «Erano le 2 di notte e ho mandato messaggi a tutte le persone a cui potevo pensare, e specialmente agli astronomi professionisti con strumenti specializzati per misurare, chiedendo di guardare le immagini».


La scoperta è stata confermata dalla Nasa usando un potente telescopio a raggi infrarossi nelle Hawaii e ha suscitato l’attenzione di astronomi attorno al mondo. Le immagini mostrano la zona dell’impatto, una "cicatrice" nera vicino al Polo Sud del pianeta, con gas visibili in immagini a infrarossi e detriti più a nord ovest. Gli scienziati della Nasa sono al lavoro in queste ore per studiare le immagini e condurre ulteriori osservazioni. «È molto singolare - ha rilevato l’astronomo Glenn Orton della Nasa a capo delle osservazioni - che la scoperta sia avvenuta ieri, quando ricorreva sia l’anniversario dello sbarco sulla Luna sia l’anniversario dell’impatto dei frammenti della cometa Shoemaker-Levy 9 sulla superficie di Giove».

Fonte: http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/scienza/grubrica.asp?ID_blog=38&ID_articolo=1356&ID_sezione=243&sezione=

E' incredibile pensare quanto una cosa così grande ci possa essere passata in termini astronomici, così vicino.

Nessun commento:

Follow us on Facebook