martedì 29 settembre 2009

La First Lady giapponese Hatoyama dichiara: "Sono stata rapita dagli alieni".

"Mentre il mio corpo era addormentato la mia anima salì in cielo su un Ufo
a forma di triangolo e arrivò fino a Venere. Era un luogo molto bello e molto verde"
dal corrispondente del giornale la Repubblica ENRICO FRANCESCHINI

LONDRA - Fatti più in là, Michelle Obama. E anche tu, Carla Bruni. Sul palcoscenico della politica internazionale arriva una nuova first lady, in grado di portare via l'attenzione dei media e del pubblico da tutte le altre. Non per le braccia scoperte o gli short, come Michelle. Né per il fascino da cantante ed ex-fotomodella, come l'italiana che fa coppia con Sarkozy. Ma semplicemente perché nessuna, propria nessuna consorte dei leader mondiali ha mai detto di essere stata "rapita dagli alieni" e portata da un Ufo "su Venere", un pianeta "molto bello e molto verde". Né risultano esserci altri casi di mogli di presidenti o primi ministri che dicano di avere incontrato Tom Cruise, o qualunque altro attore, "in un'altra vita", precedente all'attuale.

La signora in questione si chiama Miyuki Hatoyama ed è sposata con il neo-primo ministro giapponese, Yukio Hatoyama, fresco vincitore di storiche elezioni in cui il suo partito ha messo fine alla pluridecennale egemonia dei liberaldemocratici sul Sol Levante. Il nuovo premier appariva anticonvenzionale per i rigidi standard nipponici, a causa del modo scompigliato in cui si pettina i capelli e dei colori che sceglie per i suoi abiti. In realtà è un multimilionario erede di una famiglia che da quattro generazioni porta uomini al vertice della politica del Giappone e comunque le sue presunte stramberie sono niente in confronto a quelle della moglie.

A raccontarle per primo a un pubblico occidentale, che ancora non la conosce, sono stati per primi l'Huffington Post e l'Independent di Londra, che sono andati a spulciare nelle più recenti interviste della novella first lady e tra le pagine della sua autobiografia, opportunatamente titolata Le cose molto strane che ho incontrato, pubblicata nel 2008. Ed eccone una: la signora Hatoyama racconta della notte di venti anni or sono in cui, mentre lei dormiva tranquilla, venne rapita dagli extraterrestri. "Mentre il mio corpo era addormentato", scrive Miyuki, "la mia anima salì in cielo su un Ufo a forma di triangolo e arrivò fino a Venere. Era un luogo molto bello ed era molto verde". All'epoca, era sposata con un altro uomo, che le disse senza scomporsi: "Sarà stato un sogno". Ma la first lady è convinta che il suo secondo e attuale marito, che non nasconde di adorarla, avrebbe reagito diversamente: "Lui ha un diverso modo di pensare", afferma in un'intervista. "Sicuramente avrebbe esclamato, "Oh, fantastico", e poi avrebbe continuato a occuparsi dei fatti suoi ".
Click here to find out more!

I suoi "strani incontri" non finiscono su Venere: Miyuki afferma di avere incontrato Tom Cruise in una vita precedente, e non vede l'ora di rincontrarlo. "Sono certa che se gli dicessi, "E' un pezzo che non ci vediamo", capirebbe a che cosa alludo", osserva. La neo first lady giapponese avrebbe avuto caratteristiche originali anche senza bisogno degli alieni e di Cruise: è un'entusiasta della macrobiotica, guru del life style, autrice di libri di cucina e ex-attrice del famoso teatro Takarazuka. Lasciato il teatro andò negli Stati Uniti e fu lì, mentre faceva la cameriera in un ristorante di San Francisco, che conobbe Yukio, che allora studiava alla Stanford University, primo gradino della carriera che adesso lo ha condotto alla premiership. Quando si conobbero, lei era ancora sposata con il primo marito. Miyuki sarebbe dunque in ogni caso una first lady più moderna e fuori dalle regole della tradizione, ma l'esperienza su Venere con gli alieni e la conoscenza con Tom Cruise in un'altra vita sono argomenti di conversazione a cui le mogli dei potenti della terra, e i potenti stessi, forse non si aspettavano di dover affrontare al prossimo summit del G8. Chissà se prima o poi venusiani o marziani torneranno a trovarla.


"Sono stata rapita dagli alieni"

Il racconto della first lady giapponese

"Sono stata rapita dagli alieni, che mi hanno caricato su una navicella spaziale triangolare e mi hanno portato su Venere". A parlare così è Miyuki, la moglie del primo ministro giapponese Yukio Hatoyama, che ha raccontato la sua esperienza "extraterrestre" in un suo libro. Il viaggio risale a una notte di 20 anni fa, e si svolse, secondo i ricordi della first lady, nell'arco di una notte.

"Mentre il mio corpo stava dormendo, credo che la mia anima sia stata caricata su un Ufo di forma triangolare che è partito per Venere - dice Miyuki - Era un gran bel posto, e molto verde". Quando questa avventura accadde, vent'anni fa, lei lo raccontò al suo marito di allora, che le rispose, accondiscendente, che probabilmente si trattava soltanto di un sogno. Ma lei è convinta che Yukio, il suo nuovo marito, l'uomo che è stato incaricato di far uscire il Giappone dalla profonda recessione in cui il Paese è caduto, avrebbe reagito in maniera diversa.

"Il mio attuale marito ha un differente modo di pensare - ha detto - Di sicuro avrebbe reagito con un 'Grandioso'".

D'altra parte Miyuki ha anche detto di aver conosciuto Tom Cruise nella sua vita precedente, quando lui era giapponese, e dice di non vedere l'ora di girare un film con lui. "Penso che accetterebbe se gli dicessi 'Da quanto tempo non ci vediamo', nel momento in cui ci incontreremo", ha detto in una recente intervista. Tutta la sua esperienza sul pianeta Venere è raccontata comunque nei minimi dettagli nel libro intitolato "Le cose molto strane che ho incontrato".


Lady Hatoyama choc
"Io, rapita dagli alieni"


FRANCESCO SISCI "La Stampa"

PECHINO: Vabbè che siamo nel regno del Sol Levante, ma che Miyuki Hatoyama, la moglie del futuro premier nipponico, sostenga in pubblico di mangiare il sole a colazione (e di essere stata rapita dagli alieni), suona strano anche in Giappone, e getta un’ombra di follia sulla famiglia che dovrebbe guidare il Paese asiatico fuori da una crisi decennale. «Lo mangio così – ha Miyuki detto in una trasmissione televisiva chiudendo gli occhi, piegando la testa all’indietro e allungando le braccia verso l’alto come a strappare pezzi immaginari di sole –. Gnam, gnam, gnam. Mi dà un’enorme energia... e anche mio marito ha cominciato a mangiarlo di recente».

Certo, la futura First Lady è un’artista, forse parlava per metafore. Miyuki, 66 anni, nata a Shanghai, e vissuta per molti anni negli Stati Uniti, dove ha incontrato e sposato in seconde nozze il marito, è stata cantate, ballerina e attrice. Ha lavorato nel popolarissimo Takarazuka revue, un gruppo di spettacolo degli Anni 60, tipo musical di Broadway, dove le ragazze recitavano da donne e da uomini. Miyuki ha abbandonato il palcoscenico per il marito. È un apostolo del cibo salutare e spirituale. Ha pubblicato molti libri tra cui «Il cibo spirituale di Miyuki Hatoyama», sulla base di ricette macrobiotiche hawaiane. Si occupa dei vestiti e del look del marito, ed ha inventato la pettinatura con il ciuffone all’indietro che gli scopre la fronte.

Il futuro premier è estasiato. Continua a ripetere: «Il mio è un matrimonio d’amore», dichiarazione fuori dagli schemi rigidi dell’etichetta nazionale, cosa che però sembra gli abbia giovato in termini di consensi popolari. Anzi, lui dice che il suo successo politico è merito della moglie e la ama per il suo entusiasmo. «Mi sento contento quando torno a casa», spiega felice.
Ma le notizie bomba di Miyuki non si fermano qui. In un libro pubblicato l’anno scorso scriveva che 20 anni fa ha viaggiato nello spazio rapita dagli alieni. «Mentre il mio corpo dormiva penso che il mio spirito sia volato su una nave spaziale di forma triangolare alla volta di Venere. Era un posto molto bello e pieno di verde». E il marito innamorato non ha battuto cigli: «Che cosa fantastica questo viaggio», è stato il suo commento.

Le rivelazioni che hanno entusiasmato di più il pubblico riguardavano però la star americana Tom Cruise, lui adepto di Scientology e protagonista del kolossal «L’ultimo Samurai». ambientato nel Giappone dell’800 e popolarissimo a Tokyo. «So che lui era giapponese nella sua vita precedente – ha detto Miyuki –. Allora ero con lui. Per questo mi riconoscerà quando lo incontro e mi dirà: non ci si vede da un sacco di tempo».


Fonte: http://www.repubblica.it

Fonte: http://www.animeclick.it

Fonte: http://www.lastampa.it

Nessun commento:

Follow us on Facebook