giovedì 12 novembre 2009

Le Iene Italia 1 - Smentiscono Alcune Profezie Sul 2012. Qual'è La Verità Secondo Voi?



Uno stralcio tratto da Wikipedia "Teorie apocalittiche sul 21 dicembre 2012"

Osservato da Terra, il Sole si sposta in prossimità di una linea ideale (l'eclittica) che corrisponde alla proiezione in cielo del piano in cui giace l'orbita della Terra. I pianeti e la Luna orbitano su piani poco inclinati rispetto all'eclittica ed anche loro, di conseguenza, appaiono in prossimità di essa se visti da Terra. Storicamente alle costellazioni che si posizionano a cavallo dell'eclittica è stato dato quindi un significato speciale e sono state raccolte nello zodiaco.

Nel corso dei secoli ci si è accorti che il periodo dell'anno di visibilità delle costellazioni dello zodiaco è mutato. Ciò è avvenuto a causa del moto di precessione dell'asse terrestre (o precessione degli equinozi) che determina uno spostamento di 1° circa ogni 72 anni. Conseguenetemente ogni 2160 anni cambia la costellazione visibile in corrispondenza del sorgere del Sole nel giorno dell'equinozio di primavera. Nella tradizione astrologica occidentale, ciò determina la fine di un'era astrologica (oggi siamo nell'Era dei Pesci) e l'inizio della successiva (Era dell'Acquario). La durata complessiva del ciclo è di 26.000 anni.

Così come oggi l'equinozio di primavera si verifica nella costellazione dei Pesci, il solstizio d'inverno si verfica nella costellazione del Sagittario, dove si situa tra l'altro il centro della Via Lattea. Negli ultimi mille anni circa, di conseguenza, ogni anno nel giorno del solstizio d'inverno, la Terra, il Sole ed il centro galattico si sono trovati quasi allineati. Il migliore allineamento prospettico nel giorno del solstizio d'inverno è avvenuto il 21 dicembre 1998. Ad ogni modo, l'allineamento in sé non comporta alcun effetto per la Terra ed il Sistema solare, dal momento che rappresenta l'attraversamento di una linea ideale, come il confine tra due comuni.
John M. Jenkins verso la metà degli anni Ottanta propose che l'allineamento galattico del 2012 potesse aver assunto un significato speciale entro le previsioni del calendario Maya. Suggerì infatti che i Maya potessero aver basato il proprio calendario sulle osservazione della Fenditura del Cigno ed affermò che sapevano che l'eclittica attraversava la Fenditura (la nebulosa termina all'altezza dell'equatore celeste) e che diedero a tale punto del cielo un significato speciale nella loro cosmologia. Ipotizzò dunque che l'allineamento del Sole e di tale punto sarebbe avvenuto nel giorno del solstizio d'inverno del 2012.

Il centro galattico osservato nel visibile in direzione della costellazione del Sagittario. Le stelle principali della costellazione sono indicate in rosso.

Anche con queste ulteriori restrizioni, l'allineamento indicato si verifica nel giorno del solstizio d'inverno per un periodo di 36 anni e la convergenza di maggiore precisione è già avvenuta nel 1998. Numerosi studiosi e Jenkins stesso hanno notato che non esiste alcuna prova concreta che i Maya conoscessero la precessione degli equinozi.

Possiamo dunque archiviare la pratica 2012 come l'ennesima leggenda metropolitana, o comunque i tre fenomeni citati nel servizio?
Channel360News

2 commenti:

Anonimo ha detto...

che il 90% dei libri apocalittici convergano su una ipotesi di fune del mondo in data 2012, abbia accomunato l'iimaginario collettivo su questa data, dando vita ad eventi assurdi e spesso contraddittori è classico degli uomini, ma per quanto riguarda la tesi scentifica del vento solare, bè questa è comprovata e potrebbe essere una concluione degna, benchè.....

nel 1996 si sviluppò una tecnologia satellitare detta "vela" in qui si usava una vela in fibra di carbonio monomolecolare come mezzo vettoriale dei satelliti suspinti dal vento solare, il vento solare non arrecava alcun danno alla strumentazione dei satelliti.

invece comunemente sulla terra arriva il vento solare, e colpisce circa fino al 4° parallelo, creando la favolosa e nota auroraboreale, che in senso lato e scentifico non è altro che un rifrazione delle particelle subatomiche del vento solre sullo scudo geomagnetico terrestre detto ionosfera, un po come due poli di una bateria che si incontrano generano scintille, forse questo vento solare ci farà regredire fino al medio evo, o forse ci permetterà di sfruttare appieno la tecnologia solare con gli appositit pannelli o più semplicemente diverrà il sogno di Nikola tesla, generando una quantità di energia geostatica tale da non esserci più bisogno di crearla artificialmente o deteriorando le risorse planetarie e senza doverla passare per i cavi, il cellulare non si scaricherà mai più, le lampadine saranno accese dnetro la scatola, l'unica cosa strana è che la chimica delle cose cambierà quindi necessiterà un ristudio della chimica, meccanica e fisica.

lacqua si polarizzera, i metalli diverranno magnetici, il mercurio forse non sarà più un liquido, ma un gel.

sicuramente cambierà molto anche a livello biologico, ma non essendo un esperto di biologia, gli effetti dei metalli che si polarizzeranno nel nostro corpo non posso immaginare cosa provochèrà, anche se non credo nulla di sgradevolo, in quanto nella nostra alimentazione è presente già il magnesio che è un elementeo polarizzato e non genera nel nostro organismo alcun effetto negativo, anzi spesso effetti positivi in quanto il nostro cervello ne è ingordo.

quindi forse non succederà nulla "di male"

Anonimo ha detto...

l attivita solare e al minimo quindi a meno che nei prossimi due anni aumenti di colpo da parte sua non succedera nulla se non quello di arrestare il global warming!

Follow us on Facebook