mercoledì 21 aprile 2010

Obama dichiara: "Il primo uomo su Marte entro il 2030".

16 Apr 2010 - Al Kennedy Space Center di Cape Canaveral, in Florida, Barack Obama ha annunciato alla Nasa il rilancio del programma spaziale americano lasciando tutti di stucco: “La missione su Marte ci sarà, e io sarò ancora vivo per assistere allo spettacolo”.

Obama prevede di mandare una navicella spaziale nell’orbita di Marte per la metà del 2030 per poi sbarcare sul pianeta rosso da lì a poco. “La Nasa – ha detto – ha contribuito al nostro progresso tecnologico in modo inimmaginabile. Ma ciò che ha avuto valore nei decenni passati deve puntare a nuove sfide nei decenni a venire, qualcosa di nuovo che va al di là della semplice sfida di portare l’uomo sulla Luna”.

Il presidente degli Stati Uniti ha tenuto a precisare le motivazioni della cancellazione del programma “Constellation” lanciato da Bush, che prevedeva il ritorno dell’uomo sul territorio lunare. “Ve lo dico chiaramente, sulla Luna siamo già stati”, ha detto. “C’è altro da esplorare e altro da fare. Credo che dobbiamo spostare il nostro obiettivo più lontano”.

Questo nuovo progetto spaziale prevede uno stanziamento di 6 miliardi di dollari nei prossimi 5 anni e dovrebbe creare 2.500 nuovi posti di lavoro nell’industria della ricerca spaziale americana.

Obama, inoltre, ha stabilito i nuovi obiettivi: salvare la capsula Orion, avviare la costruzione del veicolo che dovrà sostituire lo shuttle e costruire un vettore “pesante” ed un veicolo completamente nuovo che permetta di andare ben oltre la luna.

Il presidente, inoltre, ha voluto respingere le critiche di coloro che in America lo accusano di voler riservare agli Stati Uniti un ruolo di secondo piano per quanto riguarda il futuro nello spazio. A tal proposito ha ricordato che nel 1961, il suo anno di nascita, John Fitzgerald Kennedy promise agli americani una missione sulla Luna entro dieci anni, e che quell’esempio è stato un punto di riferimento per le sue ambizioni. A tal proposito ha infatti affermato: “Nessuno più di me crede nella necessità di continuare a portare l’uomo nello spazio e nella necessità di investire nella ricerca spaziale”.

Fonte: rainews24.it
Articolo: newnotizie.it

Nessun commento:

Follow us on Facebook