lunedì 12 settembre 2011

Esplosione nucleare in Francia: Sfiorata una catastrofe

Questa mattina alle ore 11.45, forte esplosione nella centrale nucleare di Marcoule a fatto si che venisse sfiorata l'ennesima catastrofe. Un morto e nessuna fuga radioattiva per le autorità francesi che anno dichiarato l'incidente concluso alle ore 16:20.
Ma come Fukushima insegna, a volte non tutto viene detto. Basta accendere la televisione per non vedere alcuna edizione speciale di approfondimento che, un'incidente come questo avvenuto a 240 Km dall'Italia, 257 da Torino, 342 da Genova meriterebbe.
Questa notizia dovrebbe essere almeno "la notizia del giorno", di apertura per tutti i telegiornali nazionali italiani, ed invece gia alle ore 17 viene snobbata da tutta un'altra serie di argomentazioni marginali. Se è vero come tutti ci auguriamo che non vi è alcun pericolo di fuga radioattiva, dovrebbero essere dedicati comunque approfondimenti sulla pericolosità dell'avere questo tipo di centrali alle porte di casa.
Ma sopratutto, qualora ci fosse pericolo, verremmo avvertiti per tempo o farebbero come hanno fatto in Giappone? Dare la notizia solo quando non si può più nascondere.
Il problema è sempre lo stesso, l'enorme quantità di interessi economici che governa tutto il nostro sistema.
Forse questa volta ci è andata bene, ma preferirei che non ci si debba più trovare in situazioni di questo tipo.



Nessun commento:

Follow us on Facebook